In questo periodo di emergenza sanitaria la lotta alle fake news e più in generale alla disinformazione ha acquisito un’importanza cruciale nel contenimento della diffusione del coronavirus. A partire dal Ministero della Salute, che sul proprio sito dedica una sezione alle fake news a tema sanitario, diversi enti si sono organizzati per diffondere un tipo di informazione corretta, verificata e autorevole.
Tra i tanti, vi segnaliamo due prodotti disponibili gratuitamente e in italiano tra quelli che ci possono aiutare nell’educazione dei minori, per aiutarli a leggere criticamente le informazioni che trovano online e a verificarle loro stessi.

Nebula, un mazzo di carte per combattere la disinformazione

Dal sito https://sefirot.it/ita/nebula/index.php

Nebula è il nuovissimo mazzo di carte edito da Sefirot, una realtà di Torino che si occupa di fornire strumenti di progettazione e analisi comunicativa e narrativa sotto forma di gioco, in particolare di mazzi di carte. Nebula è lo strumento che aiuta ad analizzare e studiare le notizie per verificarne la veridicità.A differenza dei mazzi Fabula, Cicero e Intuiti, il mazzo Nebula è disponibile gratuitamente online, nella versione pdf stampabile.

Come funziona?

Il mazzo Nebula contiene al suo interno 24 carte e un libretto di istruzioni. Le carte sono suddivise in questo modo:

  • 9 carte Sintomi: aiutano ad analizzare gli aspetti che potrebbero rendere la notizia in esame una fake news. Se c’è una risposta affermativa a più di una domanda proposta, scatta il campanello d’allarme!
  • 9 carte Verifica: entriamo nel vivo del fact checking. Grazie a queste carte siamo guidati passo passo nella verifica della notizia, delle immagini e del testo con cui ci è raccontata. 
  • 6 carte Studio: in questa sezione diventiamo investigatori e ci chiediamo chi sta dietro alla creazione della fake news e quali sono gli scopi per cui è stata creata!

Come puoi utilizzarlo

  • A casa con i tuoi figli, per analizzare le notizie che leggono sui social in modo costruttivo;
  • In classe con i tuoi studenti, all’interno della lezione di italiano o storia, per educare a una corretta informazione e a una verifica delle fonti.

Fact-check it!, un gioco per la Giornata Internazionale del fact-checking

Due delle notizie del gioco Fact-Check It!

Il sito https://factcheckday.com/ riporta, ogni anno, un’attività ludica da svolgere con gli studenti in classe per educare alla ricerca e all’analisi critica delle fake news. 

Come funziona?

Fact-Check It! è un gioco di carte di ruolo ideato da Gianluca Liva; è ambientato nella regione di Agritania, uno stato fittizio il cui popolo sta per votare una legge per vietare l’utilizzo degli OGM. I partecipanti sono dipendenti del giornale Agritania Today e devono controllare 25 notizie per informare correttamente i cittadini prima del voto. Gli studenti possono creare una prima pagina del giornale e personalizzarla come vogliono, oltre che confrontare il proprio lavoro con la community di studenti online.Il gioco, scaricabile gratuitamente dal sito, comprende 25 carte, una guida per il fact-checking adatta agli studenti e una guida per l’insegnante.

Come puoi utilizzarlo

  • In classe con i tuoi studenti – consigliamo scuole secondarie di secondo grado, per proporre un’attività ludica formativa;
  • Con un gruppo di adolescenti che si accinge a scrivere e presentare un giornale (CAG, scuola, oratorio)…

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *